mercoledì, 13 dicembre 2017

Iniziare con l’acquario: la vasca

ABC dell'acquario, come iniziare
ABC dell'acquario: vediamo come iniziare, per ottenere una vasca bella come questa!


Come scegliere l’acquario adatto? Con questo articolo proviamo a dare una risposta a chi si avvicina al fantastico mondo dell’acquariofilia, partendo proprio dall’ABC.

Il primo approccio in questo settore consiste solitamente nell’acquisto di bocce di vetro che si comprano in qualche sagra o festa con la vincita dell’amato pesciolino rosso. Se siete convinti di voler intraprendere quest’avventura in maniera più seria, consigliamo però ben altri tipi di vasche!

A livello di vere vasche per acquario, esistono quelle complete di attrezzature interne, quelle vuote oppure quelle da fare in casa. Per i principianti consigliamo le prime.
Le vasche di piccole dimensioni, spesso in plastica, sono le più economiche, ma creano solitamente più problemi poiché si sporcano con maggior facilità richiedendo una manutenzione più impegnativa e poiché bisogna prestare attenzione al giusto apporto di piante, di cibo, ecc…

ABC dell'acquario, come iniziare
ABC dell’acquario: vediamo come iniziare, per ottenere una vasca bella come questa!

Gli esperti consigliano di iniziare con vasche che contengano almeno 100 litri. La forma che consigliamo è senza dubbi quella classica rettangolare, ma esistono anche quelle cilindriche o poliedriche. Queste ultime hanno lo svantaggio di deformare il contenuto all’interno e nel caso delle poliedriche c’è il rischio che l’acqua non circoli bene dappertutto e si stagni in qualche angolo. L’altezza in ogni caso deve assere inferiore rispetto alla lunghezza, per un buon scambio gassoso.

Aspetto essenziale è il piano d’appoggio, obbligatoriamente parallelo al pavimento per evitare che l’acqua pesi troppo su un solo lato. Ovviamente l’acquario pesa molto: calcolate un chilo ogni litro d’acqua e sommate il peso della vasca e dell’attrezzatura aggiuntiva. Un normale mobiletto non potrebbe mai sorreggere un tale peso, quindi sarebbe opportuno costruire un vano in muratura nel caso siate sicuri del luogo dove collocare l’acquario oppure, se in futuro potrete aver voglia di spostarlo, acquistare un mobile per acquari, disponibile in commercio nei negozi specializzati.

Il luogo dove situare la vasca è un altro aspetto cruciale. Non collocate mai l’acquario in zone molto direttamente soleggiate poiché ciò provocherebbe un aumento della temperatura dell’acqua e la proliferazione di alghe sui vetri. Evitate anche i posti dove solitamente accogliete qualche ospite poiché la presenza di fumo, polveri o profumi forti finiranno nell’acqua causando malattie e anche la morte dei vostri pesci.

Queste sono le prime indicazioni riservate a chi vorrebbe cimentarsi in questa passione. Altri nostri articoli vi daranno una visione completa del mondo dei pesci.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)