mercoledì, 13 dicembre 2017

Addestrare il cane: consigli basilari

Addestramento del cane: consigli base
"Seduto!"... i segreti dell'addestramento del cane, i consigli base


Dopo aver scelto il tipo di cane adatto al vostro carattere e al vostro stile di vita, il passo successivo sarà quello di educarlo. Si tratta dell’addestramento, una fase molto delicata in cui dovrete insegnargli a convivere con gli altri membri della famiglia.

In generale il cane apprende facilmente fino all’ottavo mese di vita, successivamente è difficile correggere alcuni comportamenti, ma non impossibile.

Innanzitutto è essenziale instaurare un certo feeling con il vostro cucciolo, affinché lui possa capire che da voi può ricevere affetto, ma nello stesso tempo punizioni se non mantiene un comportamento corretto. Per fare ciò è consigliabile che il cane abbia come punto di riferimento una sola persona poiché, per istinto, cerca un capobranco a cui riconoscerà la massima autorità.
Il resto della famiglia deve comunque contribuire all’educazione facendo in modo che il proprio atteggiamento nei confronti del cane non contraddica quello della persona di riferimento.

Addestramento del cane: consigli base
“Seduto!”… i segreti dell’addestramento del cane, i consigli base

La maniera migliore per insegnare regole o comandi è attraverso il gioco, in questo modo il cane non si sentirà costretto e non percepirà l’addestramento come un lavoro.
Nel momento in cui l’animale segue le indicazioni impartite bisogna fargli capire che ha agito in maniera corretta attraverso delle ricompense, coccole o croccantini, in caso contrario bisogna ricorrere a punizioni.

Per quanto riguarda uno dei primi problemi che il padrone incontra, quello della pulizia, è necessario tener presente che la tempestività e la costanza sono elementi fondamentali per la buona riuscita del processo educativo. Fin da subito il cucciolo deve abituarsi a fare i propri bisogni fuori casa, sarà necessario portarlo a fare una passeggiata dopo i pasti e dopo i riposini. Per i cani di piccola taglia, è anche possibile disporre della carta da giornale in un angolo della casa, ad esempio sul balcone, ma non dimenticate che il cane ha comunque la necessità di uscire all’aria aperta e camminare un po’.

Per addestrare l’animale a camminare in maniera disciplinata è utile saper utilizzare al meglio la propria voce ed il guinzaglio. I comandi, quali “passo”, “seduto”, “fermo”, vanno impartiti con un tono deciso e tirando opportunamente il guinzaglio quando necessario per far assumere al cane la posizione corretta. Ad eccezione di questi casi, il guinzaglio deve sempre rimanere morbido, non tirato.

Per un addestramento completo, e soprattutto per cani da guardia e di grossa taglia, è consigliabile rivolgersi ad allevamenti certificati i quali sapranno sicuramente educare il vostro cane in base alle esigenze.

Importante: ricordate sempre che l’addestramento mira all’educazione del vostro animale, non alla sua sottomissione!


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)